Area Pazienti

Caviglia

Le lesioni della cartilagine della caviglia sono molto comuni e interessano molte persone tra cui soprattutto gli sportivi e coloro che hanno subito dei traumi.

Nei pazienti in cui la cartilagine si ammala o subisce un trauma, le ossa tendono a scontrarsi fra loro provocando del dolore e in alcuni casi può verificarsi anche un blocco totale dell’articolazione. Ricordiamo che la funzione principale della cartilagine è quella di favorire la mobilità e l’elasticità dei movimenti.

Anca

Questa patologia affligge, normalmente, le persone più anziane.  Le articolazioni tendono a diventare più “ruvide” e rigide causando dolore e difficoltà nella deambulazione.  Inizialmente i sintomi possono essere poco evidenti ma, con il passare del tempo e la conseguente usura dell’articolazione, i dolori tendono ad acutizzarsi e a diventare permanenti.  In alcuni casi il dolore persiste anche durante le ore notturne.

Ginocchio

E’ una patologia normalmente riscontrata nella popolazione più anziana. Le articolazioni diventano più ruvide e questo porta al dolore, alla rigidità e al rigonfiamento del ginocchio.  I pazienti, con il passare del tempo, possono acquisire una sorta di zoppia.  Con l’aggravarsi della patologia, il dolore diventa continuo, anche di notte, può diventare difficile estendere la gamba in maniera naturale oppure inchinarsi.  Nelle sue prime fasi è possibile alleviare i sintomi con degli anti-dolorifici o anti-infiammatori.

Spalla

L’artrosi della spalla è una malattia degenerativa caratterizzata da una lenta evoluzione, e consiste nel consumo della cartilagine della spalla e nello sfregamento delle ossa che compongono l’articolazione scapolo-omerale. Oltre i 65 anni di età, o in persone con una certa predisposizione, la cartilagine della spalla può infatti andare incontro ad usura, provocando dolore, rigidità e limitazione delle normali attività quotidiane.

Artroscopia

L' artroscopia in campo medico, è un piccolo intervento chirurgico, un esame dove si visualizza un'articolazione grazie ad uno strumento chiamato artroscopio (uno speciale endoscopio) attraverso una piccola incisione. Ciò permette con un unico strumento sia di effettuare la diagnosi che operare al tempo stesso, con un notevole risparmio di tempo.

Medicina Sportiva

Lo studio del gesto atletico, la conoscenza delle metodologie di allenamento, l’analisi biomeccanica, la conoscenza dei materiali, i dati epidemiologici, i fattori preventivi sono solo alcuni importanti aspetti del bagaglio culturale che qualificano il traumatologo dello sport. Gli sportivi professionisti non sono gli unici a dover ricorrere alla medicina dello sport. Sempre più ognuno di noi si avvicina alla pratica sportiva e, negli ultimi anni, l’attività fisica è aumentata in maniera esponenziale. 

© 2016 by 50.01 Production & Communication LTD

 

  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon